Stai leggendo...
Attualità

Scontri Roma, blitz contro gli estremisti – operazione in tutto il territorio nazionale

LA SOLITA FINTA CACCIA AI SOLITI FINTI IGNOTI? AL RASTRELLO GLI ANARCHICI

Un centinaio gli appartamenti perquisiti negli ambienti anarchici. Si cercano armi e indumenti. Nessun fermo

MILANO -  Una vasta operazione in tutta Italia. Dalla Lombardia alla Sicilia, passando per il Trentino e il Lazio. Polizia e carabinieri hanno suonato alla  porta di un centinaio di appartamenti negli ambienti «anarco-insurrezionalisti», per cercare materiale usato negli scontri di Roma sabato scorso. Non ci sarebbero persone fermate.

LOMBARDIA E CAMPANIA- Nessun arresto, per ora, a Milano dove polizia e carabinieri stanno eseguendo  almeno sei perquisizioni. Gli agenti hanno perquisito appartamenti di esponenti dell’area anarchica.  Da quanto si è saputo l’attenzione degli investigatori si sarebbe concentrata, in particolare, su indumenti che potrebbero portare all’identificazione degli autori degli scontri.  Confrontando fotografie e riprese delle violenze.  Inoltre si cercano armi, oggetti contundenti e materiale esplodente. Se si trovassero riscontri, potrebbe scattare l’arresto in flagranza. Stessa situazione a Napoli e provincia.

LE ALTRE CITTA’- A Padova sarebbe stata perquisita anche la sede di un’associazione, legata al centro sociale Gramigna. Poi Livorno e Palermo. Anche Torino è stata coinvolta nelle indagini. Il capoluogo piemontese ha una lunga tradizione di centri sociali legati all’area anarchica. Così come a Cosenza e Senigallia. I controlli  sono state eseguiti sulla scorta dell’articolo 41 del Testo unico leggi di Pubblica sicurezza secondo il quale «gli ufficiali e gli agenti di polizia giudiziaria, che abbiano notizia, anche per indizio, della esistenza, in qualsiasi luogo pubblico o privato, o in private abitazioni, di armi, munizioni o materiali esplodenti, non denunciate o non consegnate, o comunque abusivamente detenute, procedono immediatamente a perquisizione e sequestro»

LE FOTO IN RETE- E intanto continua il tam-tam su Internet per cercare di identificare i responsabili degli scontri. Decine gli album messi in Rete. «Gli ho seguito da via Cavour, adesso diamoci una mano e facciamoli arrestare», scrive un giovane che si autodefinisce «indignato».

Oltre la notizia – Approfondimento: Roma 15 Ottobre – Il giorno della speculazione schizofrenica

About these ads

Informazioni su Redazione Libera Mente News

Libera Mente News è composta da un gruppo eterogeneo di professionisti, ognuno esperto nel proprio campo, che intende creare un nuovo network di informazione che sia “pulito” e depurato da posizioni di parte (personali, politiche, religiose che siano). Intendiamo offrire sempre e solo delle news candide e veritiere.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Aggiornamenti Twitter

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: