Stai leggendo...
Attualità, Politica Interna

Ammazza-blog, oggi tutti in piazza

Appuntamento alle 15 in piazza Pantheon, a Roma. Assieme ai cittadini anche l’Idv e la Cgil.

 

Dal web alla piazza. Un’altra volta. Mancano pochissime ore alla mobilitazione, contro il disegno di legge sulle intercettazioni, che si terrà questo pomeriggio a piazza del Pantheon a Roma, dalle 15 alle 18. Il ddl contestato mette concretamente un bavaglio all’attività dei magistrati e alla stampa, tentando di emanare l’ennesima legge ad personam che protegga il Premier dalla possibilità di essere indagato e processato. Tutto questo mentre Valter Lavitola, parla in diretta, da una sconosciuta località del Sudamerica, con Bersaglio mobile, la nuova trasmissione condotta da Enrico Mentana su La7, dichiarando di essere costantemente in “pensiero di essere intercettato”, di avere il “terrore dei magistrati”.

Le adesioni crescono di ora in ora

L’iniziativa di oggi promossa dal “Comitato per la libertà e il diritto all’informazione”, ha visto numerose adesioni crescere di ora in ora, associazioni, partiti, sindacati, comitati di attivisti, singoli e tanti blogger. Sono soprattutto questi ultimi, insieme ai giornalisti, ad avere lanciato il tam tam su internet per la mobilitazione. All’interno del ddl infatti c’è la cosiddetta norma “ammazza blog”. La disposizione prevede per ogni gestore di sito informatico l’obbligo di rettificare il contenuto pubblicato sulla base di una semplice richiesta di soggetti che si ritengano lesi dal contenuto in questione. Non c’è possibilità di replica e chi non rettifica paga fino a 12mila euro di multa.

Il mondo dei blogger

La proposta ha fatto sollevare il mondo dei blogger, che scrivono per passione e diletto, spesso con serietà. Non ci stanno a vedere i loro diritti di espressione minacciati e difendono la loro piazza virtuale scendendo in quella reale.

“Marcare a uomo” la legge durante l’iter

La volontà degli organizzatori è “marcare a uomo” ddl sulle intercettazioni seguendo tutti i suoi passaggi parlamentari. “Oggi lanceremo un’iniziativa più grande, sulla falsariga della manifestazione a piazza del Popolo del 2009. E stabiliremo un calendario di massima per i sit-in”, dice Renzo Santelli, responsabile delle relazioni esterne della Federazione Nazionale della Stampa Italiana.

Il giuramento d’Ippocrate dei giornalisti

“Giuro che se e quando la legge bavaglio sarà approvata mi impegnerò a fare prevalere sempre e comunque il dovere di informare e il diritto di essere informati”, così recita il “giuramento di Ippocrate” per i giornalisti e per chi si occupa di informazione che verrà distribuito in piazza da Articolo 21.

“Non nascondere le malefatte”

Ai professionisti della comunicazione fanno eco i politici, “il ddl intercettazioni ha l’unico scopo di nascondere le malefatte di questo esecutivo e per farlo è disposto a tutto. Persino privare i cittadini dei loro diritti” dice Leoluca Orlando, portavoce dell’Idv; anche l’Udc sta valutando il proprio voto negativo, se il testo non sarà sostanzialmente modificato.

Anche la Cgil in piazza

Anche la Cgil sarà in piazza, perché “questo provvedimento non ha niente a che fare con la privacy. Basta far caso a una cosa: viene riattivato solo quando emergono problemi di carattere giudiziario relativi al presidente del Consiglio”, dice il segretario confederale Fulvio Fammoni della Cgil.
“Sembra che si utilizzi la crisi, il fatto che i cittadini sono impegnati a pensare a come arrivare alla fine del mese, per continuare l’affondo verso la libertà d’informazione”, ha proseguito il rappresentante sindacale, per poi concludere: “è solo un pezzo di un’iniziativa più generale che mette insieme le censure, i tagli e il depotenziamento del servizio pubblico, gli interventi sui giornalisti”.

Ma la gente è bene informata

Non è però del tutto vero che le persone comuni “ignorano” queste cose: da giorni su internet rimbalzano foto, video, post, commenti, documenti e vademecum per comprendere meglio il ddl. Sono attenti, preparati, informati, e spesso sono loro stessi a fanno informazione. Per questo oggi, con i mezzi a disposizione saranno in piazza.

Leggi anche l’approfondimento: DDL intercettazioni, articolo 1 comma 29, l’ammazza blog – analisi e commenti

Informazioni su Redazione Libera Mente News

Libera Mente News è composta da un gruppo eterogeneo di professionisti, ognuno esperto nel proprio campo, che intende creare un nuovo network di informazione che sia “pulito” e depurato da posizioni di parte (personali, politiche, religiose che siano). Intendiamo offrire sempre e solo delle news candide e veritiere.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Aggiornamenti Twitter

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: