Stai leggendo...
Attualità

Marea nera Nuova Zelanda, nave sta per spezzarsi, si contano danni

WELLINGTON (Reuters) – Si continua a lavorare anche oggi per pompare petrolio dalla nave portacontainer Rena, incagliata sulla barriera corallina al largo delle coste neozelandesi, mentre lo scafo sta per spezzarsi, e si cominciano a contare i danni del peggior disastro ambientale per il Paese da decenni.

La nave battente bandiera liberiana Rena è incagliata da nove giorni sul reef a 22 chilometri da Tauranga, sulla costa orientale di North Island. Sono già finiti in mare 300 tonnellate di carburante e alcuni container.

Le autorità dicono che la nave di 236 metri e 47.230 tonnellate di stazza è in una posizione precaria e le squadre di soccorso si preparano a praticare dei buchi nello scafo per accedere ai serbatoi, in cui si trovano oltre mille tonnellate di carburante.

“Quello che sta tenendo insieme la nave al momento è il fatto che è adagiata sul reef e sono alcune strutture interne”, ha detto il portavoce della Marina neozelandese, Andrew Berry, a un incontro coi residenti.

Le squadre lavorano per installare attrezzature e piattaforme sulla parte alta della poppa della nave, inclinata di 25 gradi, per ricavare una superficie pianeggiante su cui lavorare.

“C’è qualche speranza… potrebbero riuscire a iniziare a pompare carburante domani, ma non possiamo dare dei tempi, quella nave è davvero molto pericolosa”, ha detto Matthew Watson della società di salvataggio Svitzer.

Watson ha spiegato che le fuoriuscite di petrolio dalla nave sono rallentate e che c’è un “ragionevole grado di fiducia” che i serbatoi siano intatti e tengano.

Il petrolio ha raggiunto 60 chilometri circa di costa, popolare tra i surfisti e i pescatori.

Le condizioni meteo sono favorevoli, ma i venti dovrebbero aumentare e potrebbero costringere le squadre di soccorso a lasciare la nave, che ha perso 88 dei suoi 1.360 container.

Informazioni su Redazione Libera Mente News

Libera Mente News è composta da un gruppo eterogeneo di professionisti, ognuno esperto nel proprio campo, che intende creare un nuovo network di informazione che sia “pulito” e depurato da posizioni di parte (personali, politiche, religiose che siano). Intendiamo offrire sempre e solo delle news candide e veritiere.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Enter your email address to follow this blog and receive notifications of new posts by email.

Aggiornamenti Twitter

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: